Rinnovare il bagno senza cambiare le piastrelle o rompere, è possibile?

La risposta è si.

 

I motivi per cui non si desidera fare lavori invasivi sono diversi:

il bagno non è così datato ne rovinato ma vogliamo semplicemente cambiarne lo stile o i colori;

si è in affitto e il proprietario di casa non intende eseguire lavori invasivi;

è l’unico bagno e non puoi/vuoi che sia inutilizzabile fino al termine dei lavori;

sei un investitore immobiliare, il bagno è funzionale e recente ma vuoi renderlo più particolare, perchè un bel bagno è un ottimo incentivo alla vendita.

 

Un modo veloce e, se sei portato ai lavori manuali, anche realizzabile con il fai da te, è la microresina, che permette di rinnovare il bagno senza lavori invasivi.

 

In questo lavoro la cliente è in affitto e il proprietario ha acconsentito a rinnovare il bagno con anche la sostituzione dei sanitari.

 

Il bagno prima dei lavori

 

bagno prima del rinnovo
foto del bagno prima dei lavori
bagno prima del rinnovo
foto del bagno prima dei lavori
bagno prima del rinnovo
foto del bagno prima dei lavori

 

 

Nel rinnovare il bagno sono state ridipinte con la microresina le piastrelle delle pareti e del pavimento e sostituiti i sanitari per dare al bagno quel tocco eclettico che caratterizza la cliente.

 

Ed ecco il bagno rinnovato

 

bagno dopo il rinnovo
foto del bagno dopo i lavori, le piastrelle sono state rinnovate con la microresina
bagno dopo il rinnovo
foto del bagno dopo i lavori, le piastrelle sono state rinnovate con la microresina
bagno dopo il rinnovo con microresina
foto del bagno dopo i lavori, le piastrelle sono state rinnovate con la microresina
bagno dopo il rinnovo con la microresina
foto del bagno dopo i lavori, particolare decorativo con lampada e tavolino in ferro battuto
bagno dopo il rinnovo con microresina
foto del bagno dopo i lavori,particolare del lavabo e del nuovo rubinetto
 

 

Rinnovare il bagno

Dimmi la tua opinione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: